Alfa Romeo al Salone Internazionale di Ginevra 2016

Alfa Romeo presenta al Salone di Ginevra di quest'anno numerose anteprime. Per la prima volta sarà infatti possibile ammirare la gamma completa dell'Alfa Romeo Giulia, a partire dalla versione Quadrifoglio. Inoltre verranno presentate al pubblico le nuove versioni di Giulietta e MiTo. E con le supersportive 4C e 4C Spider, Alfa Romeo completa la sua esposizione al prestigioso salone.


E' arrivato il momento più atteso dell'anno per Alfa Romeo: a partire da maggio sarà infatti ordinabile la nuova Giulia. Il modello si declina in tre allestimenti (Giulia, Super e Quadrifoglio) e quattro motorizzazioni: oltre al 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV abbinato al cambio manuale a 6 marce della versione Quadrifoglio, in Svizzera verranno introdotti anche il nuovo 2.0 benzina da 200 CV automatico a 8 marce ed il 2.2 Diesel da 150 CV e da 180 CV abbinati ad un cambio manuale a 6 marce oppure automatico a 8 rapporti


La più potente delle versioni disponibili, la Giulia Quadrifoglio, avrà un prezzo di listino che parte da 87'000 CHF, mentre per le altre versioni i prezzi non sono ancora stati definiti.


Alfa Romeo Giulia
La nuova Giulia è caratterizzata da un design distintamente italiano che si esprime attraverso il senso delle proporzioni, la semplicità e la qualità delle superfici, in grado di avvolgere il guidatore ponendolo al centro della scena.


La scelta della trazione posteriore non è solo un tributo alle radici più autentiche del MiTo Alfa Romeo, è una soluzione tecnica che assicura prestazioni elevate e grande divertimento ed emozioni di guida. Ulteriori peculiarità della Giulia sono l'ottimale distribuzione dei pesi tra i due assi, le sospensioni raffinate (brevetto Alfa Romeo) e lo sterzo più diretto del mercato segmento. Inoltre, per raggiungere il miglior rapporto peso/potenza (nel caso della versione Quadrifoglio è inferiore a 3), l'Alfa Romeo Giulia coniuga le straordinarie prestazioni dei suoi motori con l'ampio impiego di materiali ultra-leggeri quali fibra di carbonio, alluminio e composito di alluminio e materiale plastico.


Fedele alla tradizione Alfa Romeo, la nuova Giulia offre soluzioni tecniche uniche che ne fanno il punto di riferimento del suo segmento. Tra i contenuti più sofisticati si segnalano l'Integrated Brake System (IBS), che riduce sensibilmente lo spazio di frenata, e le sospensioni attive per un comfort eccezionale. Sono esclusivi della versione Quadrifoglio la tecnologia Torque Vectoring, per un'eccezionale ripartizione della coppia tra le due ruote sull'asse posteriore , e l'Active Aero Splitter che gestisce in modo attivo la deportanza a velocità sostenute.

Al Salone di Ginevra sono esposte quattro versioni: tre Giulia Super con motorizzazione 2.2 Diesel da 180 CV o 2.0 benzina 200 CV e una Giulia Quadrifoglio con motore 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV. In particolare, le versioni Super presentano due ambientazioni interne caratterizzate da rivestimenti in pregiata pelle pieno fiore per sedili e plancia in abbinamento a finizioni interne in vero legno, oltre a cerchi da 18", contenuti tecnologici quali il sistema di infotainment Connect 3D Nav da 8.8" e gli esclusivi comandi cambio in alluminio solidali al piantone dello sterzo. La Giulia Quadrifoglio di colore Rosso Competizione si presenta nella configurazione più sportiva caratterizzata da cerchi da 19" ultraleggeri, impianto frenante carboceramico e sedili Sparco con guscio in carbonio.


Nuova Giulietta e Nuova MiTo
Alfa Romeo non si ferma all'attesissima Giulia, ma si rinnova completamente. Sotto i riflettori anche la Nuova Giulietta e la Nuova MiTo, i due modelli rinnovati che presentano uno spiccato familiy feeling con l'affascinante Giulia, come si evince dal nuovo frontale che propone un'inedita calandra e il leggendario trilobo, forse la firma più famosa e riconoscibile nel mondo dell'auto. Anche il lettering dei nomi "Giulietta" e "MiTo" riprende quello utilizzato per "Giulia", così come su entrambe le vetture debutta il rinnovato logo del marchio Alfa Romeo.


Tra le maggiori novità della Nuova Giulietta si segnalano una caratterizzazione sportiva più marcata; l'inedito turbodiesel 1.6 JTDmda 120 CV, abbinato all'innovativo cambio automatico Alfa TCT; e gli utilissimi servizi LIVE sul sistema Uconnect 6,5". Ordinabile a partire dall'inizio di marzo in Svizzera la Nuova Giulietta è presente a Ginevra in due versioni: la prestazionale Veloce 1750 Turbo Benzina da 240 CV e la Super 1.6JTDm 120 CV, entrambe con il cambio automatico TCT. La prima vettura si contraddistingue, all'esterno, per i nuovi paraurti sportivi con inserti rossi, le finiture di colore antracite lucido, il tetto in vetro, l'impianto frenante maggiorato Brembo con pinze rosse, nuovi cerchi in lega da 18" con trattamento brunito e diamantato, terminali di scarico maggiorati. La forte caratterizzazione sportiva si ritrova anche all'interno, dove spiccano i nuovi sedili sportivi in pelle e Alcantara con cuciture rosse e il volante in pelle tagliato. Accanto alla Giulietta Veloce, i visitatori possono conoscere da vicino la versione Super con sedili in pelle tabacco, nuovo inserto plancia con finitura spazzolata nera opaca, cerchi in lega da 18", finiture esterne cromate e nuovo terminale di scarico.

La nuova Giulietta è ordinabile in Svizzera a partire da inizio marzo ed il prezzo di listino parte da 23'800 CHF.

Sullo stand, in anteprima mondiale, debutta la Nuova MiTo che si rinnova in molti aspetti, mantenendo il suo posizionamento di compatta sportiva capace di conquistare clienti attenti allo stile italiano e all'eccellenza tecnica finalizzata al piacere di guida. A Ginevra è presente la versione più sportiva della gamma - la Veloce 1.4 MultiAir Turbo benzina 170 CV e cambio automatico TCT - dotata dei nuovi sedili sportivi Sabelt rivestiti in tessuto nero e Alcantara.


La Nuova MiTo sarà disponibile in Svizzera a partire da luglio.


4C Coupé e 4C Spider
Spazio anche all'affascinante Alfa Romeo 4C, nelle versioni Coupé e Spider, l'icona moderna del marchio che rappresenta l'essenza sportiva insita nel "DNA Alfa Romeo": ottime prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida combinate con uno stile mozzafiato.


Entrambe le vetture sono equipaggiate con il potente motore turbocompresso completamente in alluminio da 1'750 cm3 a iniezione diretta con intercooler e doppio variatore di fase continuo che assicura prestazioni paragonabili a quelle di una supercar: 258 km/h di velocità massima, 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata.

L'anima da supercar è resa evidente anche dai materiali ultraleggeri utilizzati: fibra di carbonio per la scocca, alluminio per i telaietti anteriori e posteriori ed SMC (composito a bassa densità) per la carozzeria.


Sulla passerella svizzera sfila una 4C Spider di colore Grigio Stromboli metallizzato su cui spiccano sia la copertura del roll-bar in fibra di carbonio, sia il nuovo sistema di scarico dual-mode centrale in titanio by Akrapovič. Inoltre, per aggiungere stile e sottolinearne leggerezza e prestazioni , la vettura propone cerchi a raggi con finiture brunite (18" all'anteriore, 19" al posteriore), nonché componenti esterne in fibra di carbonio quali le prese d'aria laterali e del paraurti anteriore e gli specchietti. Infine, completano le dotazioni della "scoperta" presente a Ginevra: le pinze dei freni rosse, i sedili sportivi in pelle rossa e gli interni in pelle con elementi in fibra di carbonio.


Nell'area espostiva anche la pluripremiata 4C Coupé in livrea Bianco Trofeo tristrato e dotata di tetto ed elementi in fibra di carbonio (quali prese d'aria laterale e del paraurti anteriore, specchietti, spoiler posteriore), pinze freni nere, sistema di scarico dual-mode centrale in titanio by Akrapovič e cerchi a 5 fori differenziati (18" all'anteriore, 19" al posteriore) con finiture brunite. All'interno, è possibile ammirare i particolari sedli sportivi in pelle e microfibra di colore nero con cuciture rosse a contrasto, corredati anche in questo caso da plancia e pannelli porta in pelle e particolari in fibra di carbonio.


03/03/2016