L’innovazione e la tecnologia di Alfa Romeo
  • LA MECCANICA DELLE EMOZIONI
  • UNA NUOVA ERA
  • DA ZERO AD ALFA ROMEO
  • LA PIATTAFORMA RIVOLUZIONARIA
  • CUORE SENZA COMPROMESSI
  • UN «CERVELLO» EVOLUTO
  • SENSAZIONI AL VOLANTE
  • GUIDABILITÀ DI LIVELLO SUPERIORE
  • LA RICERCA DELLA LEGGEREZZA
  • L’AERODINAMICA
  • SCELTE RADICALI

LA MECCANICA DELLE EMOZIONI

L’ingrediente più importante di una Alfa Romeo originale è l’emozione. È questo il vero significato dello slogan «La Meccanica delle Emozioni»: dare vita a un piacere di guida che va al di là di qualunque rilevamento. Il marchio combina tecnologia all’avanguardia e innovazione ingegneristica, e il risultato è il massimo divertimento al volante. Si tratta di qualcosa di più della fredda e sterile telemetria: è un sentimento, proprio come il vero amore. Si potrebbe dire che è una cosa irrazionale, viscerale, energica, inattesa. È qualcosa che vale la pena di provare personalmente.

UNA NUOVA ERA

UNA NUOVA ERA TECNOLOGICA

Alfa Romeo è molto più di uno stemma italiano nato oltre un secolo fa. È una devozione che vive ancora oggi per qualcosa di totalmente originale e privo di compromessi, specialmente in termini di innovazione e ingegneria. È una passione ardente per i motori, diversa da qualunque altra. Questa storia di tecnologia pionieristica continua: in occasione del suo 105° anniversario, Alfa Romeo entra in una nuova era grazie a Giulia Quadrifoglio. Un’auto che nessun altro in nessun’altra parte del mondo sarebbe stato in grado di creare.

DA ZERO AD ALFA ROMEO

DA ZERO AD ALFA ROMEO

Nel 2013 Alfa Romeo ha creato «Skunk Works», un team di designer, ingegneri e tecnici unico nel suo genere. La loro missione consisteva nel riportare alla gloria il Marchio e di innovare adottando un approccio rivoluzionario. Le loro regole erano poche e chiare: passione senza compromessi e totale libertà creativa.
Gli Skunk sono partiti da zero, elencando tutte le caratteristiche che una vera Alfa Romeo deve possedere. Non hanno costruito una macchina, l’hanno creata con orgoglio. Grazie alla passione e allo spirito pionieristico che li contraddistingue, in soli due anni gli Skunk hanno dato vita alla Giulia Quadrifoglio: il DNA Alfa Romeo nella sua forma più pura è tornato. Un nuovo, innovativo capitolo sta per essere scritto.

LA PIATTAFORMA RIVOLUZIONARIA

LA PIATTAFORMA RIVOLUZIONARIA

Per ricreare l’autentico piacere di guida, il Marchio ha dato origine a un nuovo progetto con nome in codice Giorgio.
Gli ingegneri Alfa Romeo hanno concepito un’innovativa piattaforma a trazione posteriore caratterizzata da una distribuzione ideale dei pesi (50/50 su avantreno e retrotreno), forgiata da una lega di materiali ultraleggeri e progettata per essere la base di varie categorie di veicoli. Lo schema della piattaforma Giorgio, leggera ma al tempo stesso rigida, è essenziale per portarsi al livello di molti modelli leader di categoria in termini di efficienza e sicurezza. La sua peculiarità tecnica consente inoltre a ogni Alfa Romeo di sfoderare una dinamica di guida di livello superiore, che non conosce rivali sul mercato delle auto. 

CUORE SENZA COMPROMESSI

CUORE SENZA COMPROMESSI

Fin dalla sua fondazione, il Marchio ha raggiunto traguardi leggendari nel mondo delle corse grazie ai suoi propulsori innovativi. Oggi, la tecnologia all’avanguardia che caratterizza i propulsori del Marchio è rappresentata dal propulsore 2.9ℓ V6 90° biturbo da 510 CV, realizzato interamente in alluminio. Nonostante gli eccezionali valori di potenza e coppia, il V6 è estremamente efficiente grazie a un esclusivo sistema elettronico di disattivazione dei cilindri. Questa tecnologia è un’innovazione al top della categoria, e al tempo stesso un ritorno al passato: all’inizio degli anni ‘80, gli ingegneri Alfa Romeo furono i primi al mondo a sviluppare questo concetto.

UN «CERVELLO» EVOLUTO

UN «CERVELLO» EVOLUTO CONTROLLA TUTTO

I sistemi elettronici Alfa Romeo vengono controllati da un «cervello» adatto allo scopo. Il Chassis Domain Control è un modulo che integra l’azione dell’ESC, del sistema Torque Vectoring, delle sospensioni e dell’esclusivo Integrated Brake System. Questa soluzione all’avanguardia è dotata di una «intelligenza emozionale» specifica che coordina l’intervento di ogni sistema elettronico: tutto questo è finalizzato a ottenere non solo le massime prestazioni dinamiche, ma anche una sensazione di guida intuitiva e accattivante. 

SENSAZIONI AL VOLANTE

SENSAZIONI AL VOLANTE

La sensazione di guidare un’Alfa Romeo deve essere inconfondibile e indimenticabile. È per questo che l’avanguardia ingegneristica del Marchio ha sviluppato uno schema di sospensioni unico nel suo genere. Per quanto riguarda l’avantreno, le ultime creazioni di Alfa Romeo sono dotate di sospensioni a doppio quadrilatero con asse di sterzo semi-virtuale che consente al guidatore di sterzare in modo rapido e preciso: il risultato è un’impronta perfetta degli pneumatici sulla pista e una sensazione di controllo inimitabile. Per quanto concerne invece il retrotreno, Giulia e Stelvio sono equipaggiati con il nuovo AlfalinkTM, uno schema multilink in alluminio che assicura il massimo livello di controllo, trazione, stabilità e filtraggio delle vibrazioni.

GUIDABILITÀ DI LIVELLO SUPERIORE

ALFA ROMEO: GUIDABILITÀ DI LIVELLO SUPERIORE

Uno dei sistemi tecnologici più avanzati sviluppati dal team di ingegneri Alfa Romeo è il Torque Vectoring. Si tratta di un sistema che consente al differenziale posteriore di dosare la potenza su ogni ruota, migliorando la trazione e le prestazioni. La sua tecnologia assicura una reazione rapida al volante e una stabilità eccellente degli pneumatici persino alle alte velocità e in presenza di condizioni atmosferiche estreme. Alfa Romeo ha inoltre presentato il nuovo Q4, l’esclusivo sistema a trazione integrale che si attiva secondo necessità, progettato per consentire una gestione in tempo reale delle prestazioni. Una soluzione sicura e sportiva che si adatta in automatico a qualunque stile di guida e a ogni condizione della strada, limitandosi a combinare solo i vantaggi della trazione integrale con le prestazioni e l’efficienza di un’autentica Alfa Romeo.

LA RICERCA DELLA LEGGEREZZA

LA RICERCA DELLA LEGGEREZZA

Meno peso, maggiore velocità: il retaggio sportivo di Alfa Romeo è stato fondamentale per lo sviluppo di nuovi veicoli basati sulla piattaforma Giorgio. La nuova gamma vanta il rapporto peso-potenza migliore della categoria grazie all’ampio utilizzo di materiali ultraleggeri come fibra di carbonio, alluminio e composti di alluminio/plastica. Tutti i nuovi motori Alfa Romeo sono in alluminio, la dotazione di serie Stelvio e Giulia comprende un albero motore in fibra di carbonio mentre la Giulia Quadrifoglio è l’unica berlina al mondo con tetto e cofano interamente in fibra di carbonio.

L’AERODINAMICA

L’AERODINAMICA

Fin dalla sua fondazione, Alfa Romeo ha sviluppato soluzioni innovative volte a raggiungere l’eccellenza nel mondo delle corse: la ricerca continua dedicata all’aerodinamica è stata cruciale per ottenere prestazioni superiori. Oggi, grazie al lavoro svolto dal marchio nella galleria del vento, Giulia Quadrifoglio è diventata l’unica berlina al mondo a essere dotata di un Active Aero System, una tecnologia che migliora ulteriormente la deportanza alle alte velocità. Oltre a un coefficiente di resistenza aerodinamica da record, è stata dedicata grande attenzione all’efficienza: grazie al suo design esclusivo, Giulia Quadrifoglio ha ottenuto il valore Cx migliore della sua categoria (0,27).

SCELTE RADICALI

SCELTE RADICALI

Ogni nuovo modello Alfa Romeo viene sviluppato a partire dalla versione più potente e competitiva, denominata Quadrifoglio. La prima versione viene sviluppata con l’attenzione concentrata sulla distribuzione ottimale dei pesi (50/50): motore longitudinale in alluminio, albero motore in fibra di carbonio e una serie di soluzioni tecniche brevettate. Inoltre, la vettura deve eccellere in termini di rapporto peso-potenza, accelerazione 0-100 km/h e velocità massima. È questa l’enorme differenza rispetto agli altri marchi: mentre gli altri sovralimentano la versione «standard» per ottenere una vettura ad alte prestazioni, Alfa Romeo crea «auto per l’uso quotidiano» a partire dalle supercar.